Vincono i keniani Asbel Rutto, con il miglior tempo di sempre sul percorso capitolino, e Ivyne Lagat

Sotto il cielo di Roma, la ventinovesima edizione della “Acea Run Rome The Marathon” è stata gara da primato per numero di partecipanti e di stranieri in corsa, ma soprattutto ha fatto segnare il miglior tempo di sempre sul percorso, grazie alla strabiliante performance del vincitore della gara maschile, Asbel Rutto. Il maratoneta keniano ha condotto una gara in completo assolo, tagliando il traguardo in 2h06’24”: è il nuovo record della Maratona di Roma, un risultato che migliora il personale di Rutto di circa 3 minuti. Vittoria keniana anche tra le donne: Ivyne Lagat conclude in 2h24’35”, sgretolando il proprio primato personale di 2h41’54”. Il podio maschile è completato da altri due atleti provenienti dal Kenya, Brian Kipsang, in 2h07’56”, e Sila Kiptoo, in 2h08’09”. Su quello femminile, secondo posto per Lydia Simiyu, keniana, in 2h25’10”, e terzo per l’etiope Emebet Niguse, in 2h26’41”. Grande partecipazione da parte del pubblico romano, diviso tra appassionati e semplici curiosi, che non hanno mancato di supportare i tantissimi atleti in gara dall’inizio alla fine della manifestazione.